HOME    BIOGRAFIA    MOSTRE    OPERE    VIDEO    NEWS
 
 
BIOGRAFIA

Alessandra Simonini nasce nel 1973, frequenta il Liceo Artistico Giacomo Oprandi di Lovere in seguito prosegue gli studi a Milano presso l’Accademia di Belle Arti “Brera” diplomandosi in Scultura il 21 Ottobre del 1997.

 

Alessandra Simonini

 

La serie di tavole che meglio rispecchia la sensibilitÓ e la poesia artistica di Alessandra Ŕ certamente quella degli alberi, dove Ŕ presente tutto il suo sorprendente percorso artistico e dove i soggetti a lei cari della tradizione, lo spirito vitale degli elementi naturali come il fuoco, l'acqua, il vento, il cristallo e la luce, pian piano convergono verso una ricerca pi¨ profonda sul rapporto tra uomo e natura. Qui non troviamo, tuttavia, il solito mito dell'eroe romantico, dell'uomo che di fronte all'imponenza della forza naturale si sente smarrito, inquieto, tormentato, ma piuttosto scorgiamo un rapporto pi¨ intimo, esclusivo, sensibile: una vera e propria fusione spirituale, misterica e quasi religiosa, tra due elementi contrapposti ma complementari.
Questo rapporto misterico, nella ricerca personale di Alessandra, trova la sua massima espressione ed il pieno raggiungimento proprio nei due elementi simbolo del creato: l'albero, quale emblema del mondo vegetale, e l'uomo, rappresentante del mondo animale. Nella sua produzione artistica assistiamo ad una incredibile escalation verso una intimitÓ sempre pi¨ profonda. Dapprima i due elementi sono separati: l'albero, con il suo tronco millenario, con i suoi rami forti, con le radici ben ancorate a terra e la spessa corteggia, protegge l'uomo, lo avvolge, dispone la sua folta chioma per farlo riposare all'ombra e tende i suoi rami per permettergli di salire in alto. Da parte sua l’uomo pu˛ prodigarsi per prendersi cura delle piante e farle crescere rigogliose: Ŕ un aiuto reciproco che nasce dal comune percorso vitale, dalla metamorfosi del germoglio bambino che diventa quercia adulta. Poi questa separazione inizia a diminuire per lasciare spazio ad una lenta fusione tra le due massime espressioni della bellezza naturale: il corpo umano, armonioso, nudo, muscoloso, e la rugosa corteggia vegetale.

PAGINA 2

 
           
 simonini.ale@libero.it